Chiesa di San Giuseppe

Il monumento religioso, fulcro del centro storico, è stato nel medioevo la chiesa del monastero benedettino di San Salvo, attestato agli inizi dell’XI secolo, e poi dell’abbazia cistercense dei Santi Vito e Salvo.

Intorno ad essa si snoda la storia del borgo medievale, sorto a sua volta su un precedente abitato di età romana. La configurazione attuale è il risultato di una complessa stratificazione architettonica, dal medioevo al Novecento. Oggi ci appare con la sua imponente e caratteristica facciata in cotto, ritmata da più ordini di arcatelle.

L’interno, ristrutturato nell’Ottocento, è interamente neoclassico e presenta una navata unica affiancata da cappelle laterali, con volta a botte impreziosita da decorazioni in stucco, dai colori caldi e dorati. Vi possiamo ammirare, fra le varie opere, la statua lignea di San Vitale, nella cappella omonima che ne custodisce le reliquie, e la solenne rappresentazione della Sacra Famiglia, posizionata sulla parete di fondo dell’abside.

L’intitolazione, invece, risale al XVI secolo quando fu elevata a chiesa madre. Nel 1965 risale la modifica della facciata e parte dei fianchi laterali, inoltre, sempre nello stesso periodo fu aumentata anche l’unica navata verso l’ingresso. L’ultimo restauro ha recuperato ancora parte delle facciate laterali, nel lato sud, infatti sono stati rinvenuti, sempre in questo restauro, una monofora e dei pezzi di muratura originale dell’abside e il soffitto a capriate originario. Altri recuperi saranno possibili dopo lo svuotamento della cripta interrata.

La facciata è costituita da un corpo diviso in tre da due costoloni con colonne bianche che attorniano il portale medievale. Quest’ultimo è incassato dentro una vasta tettoia di pietra senza decorazioni, ed ha alcune strombature gotiche. Un loggiato romanico si estende attorno al portale con finestre cieche e contiene cinque finestre, mentre la parte superiore ne ha sempre cinque minori e altre cinque sopra il secondo loggiato, con.la finestra centrale più grande. Il campanile è una torre con una piccola loggia con la statua di San Giuseppe. La cella campanaria riporta le decorazioni romaniche per il tipo di finestre bifore. L’interno è barocco a tre navate con decorazioni auree all’altare. La cripta si trova sottoterra ed ha aspetti romanici. (Fonte FAI)

 

La città di San Salvo

Social Media